Informazioni

Progetto A.S.D.I

 

Presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Careggi è attivo il numero verde

800 729 729

Al quale fanno riferimento medici dell’AOU di Careggi, dell’azienda sanitaria di Careggi, dell’AOU del Meyer,del centro prevenzione ISPO e volontari dell’associazione “CUI i ragazzi del sole”.

Il numero verde viene contattato quando soggetti disabili abbiano bisogno di visite mediche ,analisi di laboratorio ,ospedalizzazioni.

www.assistenzasanitariadisabili.it

 

Bicicletta per trasporto disabili

Questo tipo di bicicletta prodotta in Germania ha una parte come una normale bicicletta da adulto e

la parte davanti predisposta con una carrozzina a rotelle che permette il trasporto di un adulto o di

un bambino con motorietà anche molto compromessa. La carrozzina puo' essere staccata dal telaio

della  bicicletta con un semplice gesto e usata comodamente per lo spostamento del disabile come

una normale carrozzina.   Il costo è molto alto ma può essere prescritta dal medico.

Per ulteriori informazioni potete rivolgervi all'associazione.  E' una piacevole alternativa

alle solite passeggiate e permette di fare lunghi spostamenti con poca fatica.

                          

 
 
 


Dentista

 

Servizio odontoiatrico per bambini disabili

A Firenze presso l'ospedale pediatrico Meyer esiste uno dei pochi punti di riferimento in Italia per le cure odontoiatriche dei bambini disabili.

Spesso i bambini affetti da cerebrolesioni presentano dei problemi dovuti alla scarsa masticazione o ad atteggiamenti posturali che con il tempo tendono a deformare l'arcata dentaria come ad esempio il tenere la lingua in mezzo ai denti.

Prevenire malattie dentarie con una corretta pulizia ed essere seguiti da personale qualificato proprio in questi particolari bambini è alla base di un comportamento che sicuramente eviterà il più possibile spiacevoli conseguenze di deformazioni estetiche ed interventi traumatici per il bambino.

Al servizio, di cui è responsabile la Dr.ssa Roberta D'Avenia, si accede tramite richiesta medica di visita odontoiatrica, i soggetti esenti non pagano niente.

Per informazioni ed appuntamenti rivolgersi al seguente numero:

Ospedale Pediatrico Meyer -  

Tel.055 5662906 dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8. alle  9 e dalle ore 13 alle 14.30

per prenotazione tramite Cup  tel  055 5662900

 

 

Per i ragazzi con piu' di 18 anni 

Azienda Ospedaliera Universitaria “Careggi”

50132 Firenze - presso C.T.O. Largo Palagi

Tel. 055 7947124 - 055 7947401 - 055 7948321

Orari: da Lunedì a Venerdì dalle ore 7.30 alle ore 13.30

Servizi possibili:

Cure in narcosi in sala operatoria - Degenza - Day hospital - Day Surgery.

Cure ambulatoriali nelle branche di conservativa, chirurgia e protesi.

Medico di riferimento dr. F. Amunni

 

Aiuti economici

 

Forse non tutti sanno che quando un bambino anche molto piccolo ha subito delle lesioni cerebrali  che gli pregiudicheranno uno sviluppo motorio e intellettivo secondo i normali parametri, anche solo per  parte della vita, ha diritto ad una serie di aiuti sia economici che materiali che aiutino sia lui che la famiglia ad assicurargli tutto ciò di cui ha bisogno.

Aiuti economici

Se il bambino ha dei grossi problemi motori può essere richiesta l'indennità di accompagnamento gia dai primi mesi di vita, essa viene erogata a tutti quei minori che non siano in grado di camminare e che quindi hanno bisogno di un accompagnatore.Non pregiudica in nessun modo il futuro miglioramento del bambino in quanto non è una pensione di invalidità ma un aiuto economico relativo al bisogno di un accompagnatore che può essere limitato nel tempo.  L'assegno mensile è di circa €480 e spetta fino al compimento del diciottesimo anno di età sempre che permanga l'impossibilità di deambulare.

Se il problema è meno grave dal punto di vista motorio ma ci sono delle difficoltà di apprendimento e di sviluppo cognitivo, si può richiederel'indennità di frequenza di un importo di circa €260 la quale spetta a quei bambini che non hanno uno sviluppo in regola con la loro età.

Queste due indennità vanno richieste alla A.S.L. di competenza che ha al suo interno una commissione che valuterà il caso.

Se il bambino ha una disabilità permanente si può richiedere l'attestazione di handicap secondo la legge 104/92, questo certificato servirà ad usufruire di tutte le agevolazioni e le assistenze che tale legge prevede per favorire l'integrazione sociale delle persone disabili.  Per fare alcuni esempi dà diritto all'insegnante di sostegno a scuola, ad avere il contrassegno per disabili per il parcheggio dell'auto, ad usufruire delle agevolazioni fiscali riservate alle famiglie con un familiare disabile, assistenza domiciliare,   ausili a carico della ASL ecc.

Se il bambino è incontinente si può richiedere di avere i pannoloni erogati dalla ASL di competenza, per questo basta un certificato del pediatra che attesti il fabbisogno del bambino e la patologia del quale è affetto.

 

Congedi parentali

Oltre ai 3 giorni il mese di permesso retribuito secondo la legge 104/92 alla legge n.53 si è aggiunto il comma 4bis che si ritrova all'art.80 par.2 che stabilisce la possibilità per i genitori lavoratori di usufruire di 2 anni di congedo retribuito se il figlio è certificato secondo la legge 104/92  anche se l'altro genitore non lavora e il figlio è maggiorenne.

Questo congedo è stato esteso anche ai fratelli e alle sorelle di disabili gravi nel caso in cui i genitori non siano più in vita.

 La domanda deve essere fatta all'I.N.P.S. di competenza 60 giorni prima di quando si vuole prendere il congedo, la durata per tutta la vita lavorativa è di 2 anni presi da un solo genitore o alternativamente, durante questo periodo non si può usufruire dei 3 giorni di permesso.

Il congedo è coperto da contribuzione figurativa e lo stipendio sarà uguale all'ultimo percepito rivalutato di anno in anno se si prendono tutte e due gli anni in una sola volta.

E' importante sapere che il datore di lavoro non può rifiutare di concedere  questi permessi e la domanda non deve essere accompagnata da alcuna motivazione di carattere medico del figlio. 

I moduli e i nuovi aggiornamenti si trovano sul sito del C.I.D.H.A Centro Informazione Documentazione Handicap.

 

Scuola

I bambini disabili  hanno diritto come gli altri a frequentare le scuole e anche gli asili nido nella stessa misura e con le stesse finalità educative degli altri bambini.

Gli asili nido sono di competenza comunale e quindi se si vuole iscrivere il bambino è necessario prendere contatti con l'amministrazione comunale e con l'assistente sociale al fine di organizzare un buon inserimento all'interno della struttura e garantire la presenza di una persona qualificata che al bisogno affianchi il bambino.

Dalla scuola materna in poi la competenza è del Provveditorato e della direzione didattica, le modalità e l'assistenza scolastica sono regolate dalla legge 104/92 e da vari altri articoli.

Non ci sono limitazioni di orario e il bambino ha il diritto di essere inserito nella classe avvalendosi sia dell'insegnante di sostegno che di personale comunale che lo assista nel momento del pranzo o quando l'insegnante ha finito il suo orario.

 

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Associazione Un Passo Avanti Via Bucigattoli 65 51030 Serravalle pistoiese Partita IVA: